GABBIADINI-NAPOLI, un rigore per dirsi addio

23.12.2016 11:26 di Redazione Palermo24Net Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
GABBIADINI-NAPOLI, un rigore per dirsi addio

L'ultimo giro di valzer è un gol pesante, un'esultanza festosa e un grido misto tra rabbia e gioia. Manolo Gabbiadini saluterà probbilmente Napoli con un tiro dal dischetto, entrando in campo per dare peso all'attacco azzurro. Pochi minuti sul terreno di gioco del Franchi, da sostituto, da alternativa. Pochi minuti che raccontano la sua stagione ma un addio che chiude la sua avventura a Napoli nel migliore dei modi. Un'annata complicata, dove non è riuscito a imporsi nel ruolo di alternativa a Milik, dove è stato scalzato da Dries Mertens trasformato alla bisogna in falso nueve. Gabbiadini ha mostrato, in pochi istanti, quel carattere che da agosto a oggi gli è forse mancato. Freddezza. Personalità. Un grido di gioia e rabbia, con le valigie in mano, perché a giorni arriverà a Napoli, dal Genoa, Leonardo Pavoletti. Il domani è altrove, ma il saluto è dolce. Con un rigore pesante come pochi altri.