Ex rosanero, Giovanni Tedesco racconta l'esperienza da tecnico a Malta: "Salverò il Floriana, è la Juve maltese"

16.04.2014 23:25 di Alberto Di Girolamo Twitter:   articolo letto 1799 volte
Fonte: TMW
© foto di Federico De Luca
Ex rosanero, Giovanni Tedesco racconta l'esperienza da tecnico a Malta: "Salverò il Floriana, è la Juve maltese"

Ai microfoni di Tuttomercatoweb Giovanni Tedesco, ex giocatore e beniamino rosanero, racconta la sua nuova avventura da tecnico del Floriana, squadra tra le più gloriose di Malta.

Giovanni Tedesco, cosa ti ha spinto a scegliere questa avventura?

"Diverse motivazioni. La prima è che mi ha contattato la famiglia Gaucci, nel nome di Riccardo. Sono persone che conosco dai tempi di Perugia e che mi hanno dato tanto, perciò per me sono una garanzia. L'altra è che oltre al master che sto facendo a Coverciano c'era da parte mia voglia di lavorare e siccome in Italia non ho avuto questa possibilità ho deciso di fare questa esperienza che ritengo affascinante. Stiamo facendo il girone dei playout e a due giornate dalla fine abbiamo tre punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Cercherò di salvare questa squadra, che per blasone può essere considerata la Juventus di Malta".

Sono sempre più gli italiani che emigrano all'estero...

"Nel mio caso non potevo certo rifiutare questa opportunità. Ho appena iniziato e sono felice che qualcuno mi dia la possibilità di farlo. Paradossalmente è meglio lavorare in questi campionati, rispetto a una Lega Pro italiana, perché hai la possibilità poi di qualificarti per le coppe europee e avere una vetrina più importante. E poi l'esperienza all'estero ti arricchisce sotto tutti i punti di vista, nel mio caso c'è anche l'opportunità di imparare una lingua nuova visto che sto facendo un corso accelerato d'inglese".