ESCLUSIVA PALERMO24 - Cosmi: "A Palermo ho allenato un gruppo di grandissima qualità tecnica, speravo di trarre il massimo da quell'esperienza"

23.03.2016 13:30 di Antonio Barbera  articolo letto 564 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA PALERMO24 - Cosmi: "A Palermo ho allenato un gruppo di grandissima qualità tecnica, speravo di trarre il massimo da quell'esperienza"

Intervistato in esclusiva nel corso della Trapani Conference, l’attuale allenatore del Trapani Serse Cosmi è tornato a parlare della sua breve esperienza sulla panchina del Palermo.

Lei è stato uno dei tanti allenatori passati da Palermo sotto la gestione Zamparini. Che ricordi ha della sua breve esperienza in rosanero?

“Sono ricordi brevissimi, ma abbastanza nitidi e chiari. Ho allenato un gruppo di grandissima qualità tecnica, anche se per soli 35-40 giorni, la qualità tecnica era assolutamente notevole. È chiaro che è stata un’esperienza troppo breve per dare una sorta di giudizio definitivo, quindi non voglio dire né che sia stata meravigliosa né che sia stata un’esperienza che non dovevo fare. Semplicemente un’esperienza vissuta in un contesto che in quel momento era importantissimo”.

In futuro allenerebbe nuovamente una squadra con Zamparini come presidente?

“Non ho nulla contro Zamparini, quando sono venuto a Palermo l’ho fatto convinto di essere stato chiamato perché ritenuto valido. Speravo di trarre il massimo da quell’esperienza, seppur limitata, considerato che arrivai a marzo a dieci giornate dalla fine. Quello che sarà il mio futuro non lo sceglieranno più gli altri ma lo sceglierò io. Su questo non c’è dubbio”.

Secondo lei quali saranno le tre squadre a retrocedere in Serie B?

“Non lo so. La sensazione è che si sia pensato che Carpi e Frosinone erano retrocesse troppo presto. Questo non sarà un bene per chi l’ha pensata così. Sono due squadre che venderanno cara la pelle e anche le squadre maggiormente attrezzate dovranno sudarsela questa salvezza”.

Il suo Trapani è a soli due punti dalla zona playoff, quali sono le sensazioni per questo finale di stagione?

“Noi siamo consapevoli che il primo obiettivo vero l’abbiamo a pochissimi punti di distanza. Dobbiamo pensare solo ed esclusivamente a chiudere bene la stagione, e questo significa interpretare al massimo le prossime dieci partite”.