ESCLUSIVA PALERMO24- Delio Rossi: "Esonero sconfitta di chi lo fa e mai di chi lo subisce. Sul Palermo e la Lazio..."

09.04.2016 00:10 di Mauro Maddio  articolo letto 564 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA PALERMO24- Delio Rossi: "Esonero sconfitta di chi lo fa e mai di chi lo subisce. Sul Palermo e la Lazio..."

Battute finali del campionato di Serie A con il Palermo che si trova con un mezzo piede in A e l'altro in B, la partita con la Lazio sarà decisiva per costruire quei punti essenziali che servono a salvarsi. Per analizzare meglio la partita, la nostra redazione ha contattato l'ex allenatore di entrambe le squadre, l'indimenticabile Delio Rossi, tecnico che regalò una Coppa Italia ai biancocelesti e per poco non ci riuscì anche a Palermo. Ecco le sue dichiarazioni ai nostri microfoni: 

Palermo-Lazio, che match prevede?

"Prevedo una partita non facile per il Palermo, anche se il cambio di allenatore nel breve ha portato qualche effetto positivo. Sarà una partita di sopravvivenza, e ovviamente i rosanero sono quelli che hanno più esigenza di punti rispetto alla Lazio che ormai non ha più nulla da chiedere al campionato".

La Lazio cambia Pioli e sceglie Inzaghi. Come giudica la scelta di Lotito?

"Non entro in merito dell'esonero, però penso che sia sempre una sconfitta di chi lo fa e mai di chi lo subisce. In questo caso la società ha enormememente fallito, soprattutto nel farlo a sette giornate dalla fine. Detto ciò, Simone Inzaghi potrebbe rilevarsi un'ottima scelta, uno che è cresciuto nell'ambiente laziale è l'ideale per la squadra, sono sicuro che saprà giocarsi questa importante chance".

Il Palermo invece si affida alla consulenza tecnica di Gianni di Marzio. Lei cosa ne pensa a riguardo?

"È una grande persona di calcio e i suoi consigli saranno importanti. Se Zamparini l'avrà voluto con sè, sicuramente avrà le sue buone ragioni".

Mentre per quanto riguarda la lotta salvezza, chi vede favorito attualmente?

"Vedo privilegiato l'ambiente più sereno con i nervi saldi, e purtroppo i rosanero non rientrano in questa categoria attualmente. Sicuramente non ci si aspettava  questa situazione di classifica così tragica a fine campionato, ma penso che in un modo o nell'altro il Palermo potrà riuscire a cavarsela".