ESCLUSIVA PALERMO24 - Palermo-Lazio, la 'sfida nella sfida' tra Gilardino e Klose. Bertotto: "Entrambi hanno motivazioni importanti"

08.04.2016 09:00 di Nino Garramone  articolo letto 329 volte
© foto di Andrea Zalamena/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA PALERMO24 - Palermo-Lazio, la 'sfida nella sfida' tra Gilardino e Klose. Bertotto: "Entrambi hanno motivazioni importanti"

Palermo-Lazio: vincere per catapultarsi fuori dalla zona retrocessione. Sarà una grande occasione per mister Novellino, che contro una squadra a terra, dal punto di vista morale, dovrà fare di tutto per portare a casa i tre punti. Ai nostri microfoni ha parlato in esclusiva Valerio Bertotto, soffermandosi sulla sfida nella sfida tra Gilardino e Klose.

Contro il Chievo Gilardino ha mostrato la fame di chi vuole lasciare il segno. Può essere l'uomo chiave per il Palermo?

"Può esserlo perchè ne ha le capacità, ma l'importante è che i suoi compagni giochino con la testa. Una squadra è composta da undici giocatori e tutti devono dare il loro contributo".

Klose invece non sta vivendo la sua stagione migliore, fa bene la Lazio a continuare a puntare su di lui?

"Simone (Inzaghi, ndr) è un ragazzo intelligente, sa chi deve mandare in campo. Se Pioli inoltre lo faceva giocare evidentemente aveva un minutaggio importante nelle gambe".

Entrambi hanno rappresentato un punto fermo per le rispettive nazionali. In Italia e Germania vede giovani che seguono le loro orme?

"In Italia è difficile, conosciamo i problemi dei nostri settori giovanili, in cui giocano pochi italiani. In Germania sfornano talenti ogni anno, e sono sicuro che un nuovo Klose verrà fuori presto".

Domenica al Barbera chi la deciderà?

"Bella domanda. Secondo me la possono decidere entrambi. Klose vorrà far vedere di avere altri colpi in canna, e ce la metterà tutta per conquistare la maglia da titolare nelle ultime giornate. Gilardino ha più motivazioni, vorrà vincere a tutti i costi, dato che la classifica non sorride al Palermo".