ESCLUSIVA PALERMO24 - Rinaudo: "Non avrei esonerato Iachini, Novellino dovrà dare alla squadra una mentalità cattiva"

23.03.2016 19:30 di Nino Garramone   Vedi letture
ESCLUSIVA PALERMO24 - Rinaudo: "Non avrei esonerato Iachini, Novellino dovrà dare alla squadra una mentalità cattiva"

Era presente anche Leandro Rinaudo, alla Trapani Conference tenutasi presso l'Hotel Tirreno. Proprio l'ex difensore di Palermo, Napoli e Juve, ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni, ecco cosa ha detto.

Dal primo esonero di stagione, sono arrivati una serie infinita di allenatori, che non hanno avuto neanche il tempo di creare una chimica di squadra. Lei Iachini lo avrebbe esonerato?

"No, sinceramente no. Era quel tipo di allenatore che poteva garantire al Palermo una salvezza tranquilla. Ci vuole pazienza nel raggiungere i risultati. Magari un anno raggiungi prima l'obiettivo salvezza, ma non è detto che se non parti in quinta non puoi raggiungelo. Io non lo avrei esonerato".

Secondo lei Novellino è l'uomo giusto per questo Palermo?

"E' stato l'ennesimo allenatore quest'anno, non saprei dirti se è quello giusto o meno. Spero solo che riesca ad inculcare alla squadra una mentalità cattiva e decisa, per far si che Palermo possa raggiungere la salvezza. Anche ad ultima giornata, ma l'importante è raggiungerla".

In caso di permanenza in A, quali zone di campo andrebbero rinforzate?

"In questo momento l'unico pensiero deve essere quello della salvezza. Bisogna risalire la classifica, e se il Palermo si salverà ci sarà tempo per costruire al meglio l'organico per la stagione successiva".

Uno che quest'anno non va come da aspettative è Vazquez. Ci ha viziati con Dybala, o è semplicemente influenzato dal momento no del Palermo?

"Le qualità di Vazquez non si discutono. Secondo me sta soffrendo più la stagione negativa del Palermo, ma le sue capacità sono fuori discussione".