JIMMY RISPONDE AI TIFOSI: "Rosa al Mondiale? Bovo. Che emozione quel Palermo - Fiorentina"

12.03.2010 13:15 di Redazione Palermo24  articolo letto 1504 volte
JIMMY RISPONDE AI TIFOSI: "Rosa al Mondiale? Bovo. Che emozione quel Palermo - Fiorentina"

Come promesso, l'indimenticato portiere del Palermo, Alberto Jimmy Fontana, risponde alla domande che i tifosi hanno inviato attraverso Palermo24.net. Viste le numerose mail pervenute in redazione (in totale 607), abbiamo deciso di selezionarle. In ogni caso, Jimmy e la redazione di Palermo24.net ringraziano i numerosi tifosi rosanero e non che hanno inviato le loro curiosità.



A Filippo.
Vivo a Cervia, in Romagna, dove sono nato. Palermo è stata la città dove io e la mia famiglia ci siamo trovati meglio nel quotidiano. Siamo tornati dieci giorni ad ottobre e torneremo in primavera. Sirigu ha grandissime doti naturali e questo lo si vedeva già cinque anni fa. Inoltre è un ragazzo molto umile che vuole migliorare e si guarda intorno. Per lui vedo un futuro roseo.

A Graziano. La natura mi ha aiutato molto dandomi certe caratteristiche fisiche, ma sicuramente il volersi bene e curarsi aiuta a fare il resto. Non sono mai stato un maniaco di diete ma l'abitudine a mangiare bene è forse il miglior consiglio.

A Marco. Ho avuto ed ho un bellissimo rapporto con Totò. Lui sicuramente ha tutte le carte per fare di più di quello che ho fatto io nella mia carriera.

A Claudio. Grazie,ho sempre vissuto il calcio a modo mio, dando il massimo sul campo, ma staccando di netto fuori dal campo. Questa credo sia la cosa che mi ha fatto continuare con entusiasmo oltre i 40 anni. Senza mai prendermi troppo sul serio per non perdere di vista la realtà.

A Benedetto.
Il Palermo sta esprimendo un bellissimo calcio, se alla fine di aprile sarà ancora così in forma, difficilmente non centrerà questo obiettivo.

A Michele. Fisicamente io e Sirigu ci assomigliamo. Per questo sicuramente posso essergli stato molto utile, ma il merito è solo suo.

A Laura. Quando cambi città e squadra non sempre riesci subito ad ambientarti. Personalmente ritengo Rubinho un ottimo portiere e non mi stupisce adesso che si sta esprimendo ai suoi livelli.

A Michele. Io tifo sicuramente per l'Inter e per l'Italia, ma sono competizioni troppo difficili per poter fare delle previsioni, meglio tifare.

A Claudio. Buffon e Julio Cesar sono il massimo.

A Vincenzo. Ho ricevuto molto da più di uno. I miei preferiti, quelli che mi dicevano "stupido" quando me lo meritavo, e una pacca sulla spalla quando erano contenti. Quelli diretti e di personalità, Guidolin per esempio, sono stati il massimo.

A Carlo. Giocare il derby a Milano a 37 anni e risultare il giocatore premiato e l'accoglienza del pubblico palermitano al mio ingresso in Palermo-Fiorentina che è stata l'unica volta in cui l'emozione mi ha creato problemi a terminare la partita.

A Melchiorre. Palermo e i palermitani devono essere molto grati a Zamparini per dove ha portato il Palermo. Personalmente non accetterei nessun tipo di incarico né di contatto con lui.

A Vincenzo. Sono cresciuto in una generazione particolare dove obiettivamente almeno 7- 8 portieri erano più bravi di me. Per questo non ho niente da rammaricarmi e Gigi è il top. Se un allenatore che stimo fosse andato a Catania e mi avesse chiamato, ci avrei pensato, altrimenti non avrei mai accettato.

A Mauro. Fabrizio ha l'estro che spesso vale il biglietto di una partita. Personalmente vorrei sempre un giocatore che può cambiare la partita in ogni momento, quindi lo porterei. Per i Mondiali mi gioco un nome, Bovo.

A Giovanni. No, per hobby gioco a racchettoni (tennis sulla sabbia) con i miei amici d'infanzia. Il calcio è un bellissimo ricordo.


Grazie di cuore per tutte le domande, i complimenti e l'affetto. Ci rivedrete spesso da turisti.

Un abbraccio

Jimmy Daria e Niccolò