Corini: "Firenze trasferta difficile, ma si parte dallo 0-0. Quando mi ha chiamato il presidente..."

03.12.2016 16:10 di Antonio Barbera  articolo letto 148 volte
© foto di Roselli/LR Press
Corini: "Firenze trasferta difficile, ma si parte dallo 0-0. Quando mi ha chiamato il presidente..."

Durante la conferenza stampa odierna, il tecnico rosanero Eugenio Corini ha analizzato la trasferta di Firenze: "Sicuramente sarà una trasferta difficile, ostica. Noi veniamo da una situazione complicata ma sicuramente come ho detto ai ragazzi chi andrà in campo deve avere dentro di sè grandi motiviazioni e avere la forza di reagire alle difficoltà. Si parte da 0-0 e la partita si può vincere o pareggiarla, la sconfitta dobbiamo aver la forza mentale di rifiutarla a priori e di andare a lottare per cominciare a fare punti". Il neo tecnico rosanero ha inoltre parlato delle proprie sensazioni al momento dell'ingaggio da parte del patron Zamparini: "Quando ho risposto al telefono al presidente è stata una grande emozione perchè ho avuto la sensazione che si stesse avverando qualcosa. Così come nel viaggio in macchina verso casa del presidente in cui mi sono affiorati veramente tantissimi ricordi e sensazioni. Non sapevo cosa potesse succedere, se poi avremmo trovato o meno l'accordo. Dal momento in cui sono entrato in casa e abbiamo cominciato a parlare di calcio sono molto concetrato su questo. Su quello che adesso è il mio ruolo da allenatore proprio come quando il mio ruolo qui era quello del calciatore, ero molto concentrato su quelli che erano i miei doveri. Di conseguenza, aiutato dai miei collaboratori, da chi ho trovato qui e dai grandissimi tifosi del Palermo cercare di trasferire tutta questa energia ai nostri ragazzi che poi devono andare in campo per difendere i nostri colori".