De Zerbi: "Vogliamo tornare a fare punti. La squadra sta sempre sul pezzo, bisogna essere concentrati e.."

19.11.2016 12:45 di Antonio Barbera  articolo letto 77 volte
Fonte: palermocalcio.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
De Zerbi: "Vogliamo tornare a fare punti. La squadra sta sempre sul pezzo, bisogna essere concentrati e.."

La sosta per le Nazionali è ormai alle spalle, per il Palermo adesso è tempo di tornare in campo. Domani la sfida al Bologna, un avversario che secondo Roberto De Zerbi non sarà facile da affrontare: "Il Bologna non sta passando un periodo bellissimo ma è una squadra forte che ha fatto risultati importanti. Noi veniamo da un periodo brutto, negativo e vogliamo tornare a fare punti. Siamo tutti condizionati dai risultati che per adesso ci stanno dando torto, vuol dire che non abbiamo fatto abbastanza per raggiungere i nostri obiettivi e dobbiamo dare di più". 

Periodo poco fortunato anche per i vari infortuni
"Ci sono calciatori importanti per carisma, qualità e caratteristiche tra questi infortunati. Ma è così, succede anche nelle altre squadre". 

Come sta la squadra? 
"Sta sempre sul pezzo, bisogna essere concentrati e convinti pensando a dove siamo e alla categoria che stiamo affrontando. Il mercato? Adesso non è un problema nostro". 

Cambierà qualcosa contro il Bologna? 
"Dobbiamo lavorare ancora di più sui dettagli, in maniera attenta. Non serve stravolgere nulla dal mio punto di vista". 

Il Bologna è una squadra con grandi qualità
"Hanno calciatori importanti, da Krejci a Dzemaili e Taider. E dietro hanno tanta esperienza". 

Un pensiero su Diamanti e Lo Faso
"Simone potrebbe giocare dall'inizio oppure dopo. Abbiamo calciatori bravi, vedremo. Sono contento di avere Diamanti, è meglio averlo dalla nostra parte piuttosto che come avversario. Sta migliorando come brillantezza ed è importante. Alino come me quando ero calciatore? Lui - sorride - è più bravo".

Il Presidente Zamparini è sempre vicino alla squadra
"Con me è sempre stato perfetto, abbiamo un bel rapporto. Sono contento che sia stato qui, mi lascia com'è giusto che sia piena autonomia nelle scelte. Abbiamo parlato tanto di calcio".