Lazio, Lopez: "Palermo merita la Serie A, Nestorovski buon attaccante. Bisogna fare una statua a Inzaghi"

22.11.2016 13:30 di Antonio Barbera   Vedi letture
Fonte: sslazio.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Lopez: "Palermo merita la Serie A, Nestorovski buon attaccante. Bisogna fare una statua a Inzaghi"

Ai microfoni di Lazio Style Channel, canale 233 di Sky, è intervenuto l'ex centrocampista biancoceleste Antonio Lopez.

“Andai al Palermo dopo esser stato alla Lazio. E’ una città stupenda, ma piansi quando andai via da Roma. E’ stata dura allontanarmi dalla Lazio.

Credo che Zamparini abbia fatto un grande lavoro da quando è arrivato, regalando grandi soddisfazioni alla piazza. Palermo si merita la Serie A. Nestorovski è un buon attaccante, gli altri calciatori rosanero non possono far paura ai biancocelesti. La squadra di Inzaghi però deve approcciarsi bene mentalmente, non può aver vinto la partita prima di giocarla. Sono d’accordo con Inzaghi, giocare alle 12:30 sarà difficile. Per i calciatori è deleterio giocare prima delle 15:00. Credo che i calciatori, soprattutto quelli tecnici, non siano felici di giocare in questo orario.

In quell’orario la partita viene falsificata, non è reale. De Zerbi non ha i calciatori giusti per proporre il suo calcio offensivo. In Serie A queste tattiche non puoi permettertele. Diamanti è un bel giocatore, ma sperare in lui è troppo poco. Servirebbe più collaborazione dai suoi compagni per far bene.

Ora tutti sono innamorati di Felipe Anderson. Il merito è di Inzaghi che entra in campo e ha fiducia nei suoi ragazzi. Spero che sia di buon esempio, perché giocatori come il brasiliano o Keita non si possono trascurare. Sono felicissimo che Felipe stia giocando bene, ma bisogna fare una statua a Simone Inzaghi. Benedetto sia il giorno nel quale Bielsa ha deciso di non venire alla Lazio.

Abbiamo affrontato Milan e Juventus nel momento sbagliato. In campo non c’era la formazione che gioca oggi. Il tridente biancoceleste ora è meraviglioso. Abbiamo regalato la vittoria al Milan. Ora c’è il tempo per preparare bene le partite contro la Juventus e il Milan, sarà un momento migliore per noi.

Ci sarà un ciclo di partite difficili, si capirà il vero valore della Lazio. La squadra biancoceleste ha un potenziale veramente elevato. Wallace è felice ed è un grande giocatore, anche in difesa, nonostante l’assenza di Bastos e de Vrij, sta facendo la differenza. Ci possiamo divertire quest’anno, rientreremo nella corsa per la Champions League. Rispetto alle altre squadre abbiamo un trio, nel reparto offensivo, che è letale”.