DAL BUON VIAREGGIO DEL PALERMO NUOVI SUGGERIMENTI A NOVELLINO

A cura di Fulvio Floridia, advertiser, autore, digital artist, blogger, opinionista presso Sportitalia, radiomilaninter, Lombardiatv, controcalcio.com
31.03.2016 00:00 di Fulvio Floridia  articolo letto 505 volte
DAL BUON VIAREGGIO DEL PALERMO NUOVI SUGGERIMENTI A NOVELLINO

In questo momento del campionato la pausa della Nazionale di Conte è stata provvidenziale per vari motivi. In attesa del “rush” finale tutte le squadre hanno avuto bisogno di questa interruzione per rifiatare e rigenerarsi in vista della volata conclusiva verso gli ultimi obiettivi rimasti. 
Dopo l’arrivo di Novellino, per il Palermo è stato importantissimo fermarsi, recuperare energie fisiche e nervose e ricompattarsi per far gruppo alla luce dei prossimi fondamentali impegni. La situazione generale è buona e mi pare che il mister abbia maggiormente focalizzato la sua attenzione sull’atteggiamento psicologico del gruppo, cercando di elevare la concentrazione che non dovrà mai mancare in queste ultime partite di campionato, ma anzi dovrà essere elevata al massimo livello. Novellino ha già ribadito che intende coinvolgere tutti nel nuovo progetto e per rinsaldare ulteriormente le proprie linee ha deciso di portare la squadra già domani a Verona facendola allenare più volte nei prossimi giorni sul manto erboso del Bentegodi. Insomma nulla è lasciato al caso! Oggi i nazionali rientrati Posavec, Djurdjevic, Struna hanno già lavorato regolarmente con i compagni e domani il gruppo sarà completo  con i rientri di Balogh, Chochev, Hiljemark, Gonzalez e Lazaar. 
Ma quale sarà l’atteggiamento del Palermo nella partita di Verona? Va detto che il Chievo, fra le mura amiche, è una squadra ostica, dai risultati contenuti nel punteggio, segna poco e subisce anche poco. Sarebbe fondamentale segnare all’inizio per mettere subito in salita la partita dei clivensi, obbligandoli a un affannoso recupero, considerate le loro difficoltà realizzative. Un punto a Verona, contro una squadra che sta per salvarsi agevolmente e che, a detta del suo Presidente Campedelli, desidera piazzarsi al decimo posto, non è assolutamente da sottovalutare. Notizia dell’ultima ora è quella che la difesa del Chievo è un po’ in emergenza in quanto il difensore titolare Dainelli si è infortunato al crociato del ginocchio e ha chiuso anticipatamente la sua stagione. 
Dicevamo che un punto a Verona è buono, però Novellino prenda spunto ed esempio dalla bella esperienza del Palermo baby al torneo di Viareggio, che ha esibito a tutti una buona impostazione di gioco, ma anche un’ottima personalità. L’effetto sorpresa al Bentegodi, dettato da un carattere ritrovato, potrebbe portare una di quelle tre vittorie fondamentali da qui alla fine che il Palermo deve minimo ottenere per salvarsi con certezza. Le buone prestazioni rosanere del Viareggio hanno inoltre contribuito a risollevare l’umore della piazza e ciò può essere utile per conferire un po’ di forza e di consapevolezza in più anche alla squadra. 
Osservando gli impegni delle dirette rivali del Palermo, trovo molto difficili se non proibitivi gli impegni del Frosinone in trasferta a Genova contro il Genoa, dell’Udinese in casa contro la lanciatissima Roma, e della Sampdoria a Firenze. Neanche il Carpi può essere tanto felice e fortunato di incontrare un Sassuolo che tenta la scalata per l’ultimo posto valido in Europa League.
Coraggio quindi, e poi tanta gamba e concentrazione!