E ORA PENSIAMO AL FUTURO! ZAMPARINI FAI RIPARTIRE IL PALERMO!

21.05.2016 00:00 di Fulvio Floridia  articolo letto 726 volte
E ORA PENSIAMO AL FUTURO! ZAMPARINI FAI RIPARTIRE IL PALERMO!

Tutti gli sportivi, in caso di sconfitta, dicono sempre: “Quel che è stato è stato, ora penso solo ad affrontare la prossima gara”. In questo modo hanno la possibilità di esorcizzare il risultato negativo e cercare di superare di slancio l’amarezza per la sconfitta. 
Domenica il Palermo ha vinto e ottenuto sul campo la tanto anelata salvezza, rincorsa con notevole affanno negli ultimi mesi altamente complicati. Dunque la permanenza in Serie A è una vittoria si, recuperata in extremis, ma pur sempre una vittoria che emoziona e rimane nel cuore già tanto traballante quest’anno dei tifosi rosanero. 
In realtà questo prezioso esito finale trascina però dietro sé un’annata tragicamente “indimenticabile” della quale se ne sarebbe fatta volentieri a meno, costellata da troppi errori, incomprensioni, ostruzionismi e “tafazzismi” vari. Una vera e propria sconfitta nella gestione societaria e sportiva a cui hanno contribuito tutti, ovviamente in diversa proporzione, dal presidente all’ultimo dei giocatori. Quindi, passato lo spavento, è doveroso riazzerare tutto, far tesoro degli errori commessi e ripartire con rinnovato slancio con le idee ben calibrate e le forze giuste e necessarie verso la prossima stagione.
Io credo che il Presidente farà tesoro di questa annata progettata storta e condotta anche peggio. Anche se non l’ammetterà mai pubblicamente di essere il primo artefice di questa debacle morale e materiale, Zamparini sa intimamente di rischiare grosso la prossima stagione se non allestisce una squadra discretamente competitiva. Deve mettere insieme un team di  prospettiva, con il passaggio di qualche giovane dalla Primavera alla Prima Squadra, con il reperimento di almeno tre giocatori di esperienza e di personalità su cui costruire l’ossatura principale della squadra, oltre al reperimento di qualche elemento, prelevato come al solito dal Sudamerica con cui ritentare il percorso positivo, e una futura plusvalenza, dei vari Pastore, Cavani, Dybala ecc. Deve assolutamente ripartire da queste basi percorse più volte negli anni, e che hanno fatto in ogni caso di Zamparini un buon presidente, nonostante la sua esuberanza... È impegnativo ma Zamparini deve questo alla città.
Se poi ha desiderio di vendere la società, cosa già ampiamente pubblicizzata da lui quest’anno, e recuperarne la giusta quotazione economica, è chiaro che deve rimetter in ordine tutte le componenti societarie, ricrearne le giuste potenzialità e delineare soprattutto un valido e realistico progetto sportivo. Altrimenti, scritto in parole semplici, chi gli compra il Palermo?
Ballardini e Di Marzio infine sono pronti per far parlare il campo, cosa riuscita anche bene in questo finale di stagione. L’allenatore ha  le giuste idee per ricreare validamente la tattica della squadra e partire tutti insieme a luglio con una preparazione estiva ben organizzata sarà altamente positivo.
Coraggio Presidente, faccia ripartire il Palermo e riveli a tutti il suo impegno costruttivo!
In fin dei conti i tifosi, come ogni sportivo che si rispetti, dimenticano tutto in fretta (quasi tutto...) e pensano già alla partita successiva.