Europei: le sorprese e le delusioni del primo turno. Palermo, tieniti Gilardino. Pjanic-Juve, operazione intelligente. Uno sguardo al mercato. I cinesi corteggiano il Palermo...

16.06.2016 00:00 di Ermes Lupo Pasini  articolo letto 887 volte
Europei: le sorprese e le delusioni del primo turno. Palermo, tieniti Gilardino. Pjanic-Juve, operazione intelligente. Uno sguardo al mercato. I cinesi corteggiano il Palermo...

Gli Europei: un'edizione all'insegna delle sorprese. L'Italia mi è piaciuta, sinceramente non me lo aspettavo. Si vede che c'è la mano dell'allenatore, si è visto un gruppo coeso. C'è unità di intenti e lo dimostrano i giocatori in panchina. Ai gol sono esplosi di più loro che i titolari in campo. L'Italia, in queste competizioni, viene messa un po' in secondo piano da tutti gli addetti ai lavori, ma questa volta ha smentito. Ho la sensazione che si può andare avanti. Contro la Svezia sarà una gara difficile, ha meno qualità del Belgio ma ha giocatori di spessore. Ovviamente il pericolo numero uno è Zlatan Ibrahimovic, anche se la rosa svedese è di tutto rispetto. Non hanno un grande gioco, soffriranno le nostre ripartenze soprattutto sulle fasce. Loro giocano un calcio molto fisico, non di qualità ma se l'Italia avrà lo stesso approccio di lunedì sera, per la Svezia allora la vedo molto dura. In panchina Conte ha a disposizione giocatori che possono tranquillamente dire la loro da titolari ma di solito il ct fa giocare sempre i soliti, difficilemente vedremo dei cambi dal primo minuto. Gli undici verranno confermati, lo dimostra il riposo concesso loro. 
Le delusioni di questo Europeo dopo il primo turno: la Francia, non gioca un calcio stellare nonostante la rosa di altissimo livello, non ha un'identità. Idem la Germania, ha deluso, ma in generale tutte le big non stanno dando segnali confortanti.
Le sorprese: oltre all'Italia, direi Croazia. Una squadra che è sempre stata una sorpresa, e lo sta dimostrando. Io ricordo l'esordio al Mondiale del '98 della Croazia contro la Francia, ha tirato fuori una prestazione di livello. Ha sempre dato filo da torcere alle grandi. E poi direi l'Islanda. Contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo ha sfornato una prestazione convincente, hanno un gioco corale importante. Una bella sorpresa, atteggiamento propositivo e senza paura. 
Gli scontri tra tifosi è uno spot tremendo per la Uefa. Mi hanno sorpreso i tifosi inglesi. E' un Europeo, bisogna solamente divertirsi. Il calcio deve unire tutte le nazioni, per fornire un'esempio a tutto il mondo. Quattro, cinque teste calde che bevono una birra di troppo e rovinano l'immagine del calcio. Una macchia sull'immagine della Uefa e del calcio Europeo.
Uno sguardo al Palermo, questione Gilardino. Borriello, per una squadra come il Palermo, è una garanzia. Dà esperienza e cinismo, ma non cambia nulla da Gilardino. Mi terrei Gilardino, non ha senso farlo andare via per prendere un giocatore simile come Borriello. Non ritengo sia un'operazione sensata. Il Palermo vuole puntare sui giovani, da valorizzare e lasciar partire i più esperti. I giocatori che arrivano dalla Serie B permettono di lanciare nuovi talenti e poi ricavare un profitto economico. Plusvalenze assicurate. Si parla di Scozzarella e Di Francesco. Embalo rappresenta un grande rinnovo. Scozzarella è classe '88, è pronto per il salto in Serie A. Ha qualità, ha visione di gioco ed è anche duttile tatticamente.
Uno sguardo al mercato di A. Pjanic alla Juve è un'operazione intelligente. la volontà del calciatore è tutto, un passaggio che mi ha sorpreso. La Roma ci ha rimesso, ha perso un giocatore di livello assoluto, uno dei mediani più forti in Europa. Evidentemente l'ambiente Roma al momento non è il massimo. Pjanic ha anche rinunciato al 20% della clausola rescissoria che spettavano al giocatore. Il ragazzo ha declinato una somma importante, questo dice molto. In casa Juve c'è da sciogliere la situazione Morata, ancora in stand-by. Si attenderà la fine dell'Europeo, poi se ne riparlerà. Dal Napoli mi aspetto colpi importanti, visto che De Laurentiis vuole vincere il campionato ed andare avanti in Champions League. Non so chi possano essere ma gli azzurri hanno bisogno fi giocatori di livello altissimo per competere. Dall'Inter mi aspetto il riscatto dei prestiti di Jovetic e Llajic. Dal Milan mi aspetto una mossa decisiva sl piano societario. Finchè non si risolve il problema Fininvest-Cina nulla può avere inizio. Se il 70% delle quote rossonere andranno in mani cinesi allora si potrà parlare di mercato importante. Se la vendita non dovesse andare a buon fine, sarà un mercato della serie "vendo per comprare", con Brocchi in panchina. A proposito dei cinesi. Una cordata ha messo gli occhi sul Palermo. Zamparini rimarebbe comunque presidente onorario. Ma la situazione è agli inizi, un eventuale passaggio societario è lungo, lento e con tempi burocratici lunghi. Non succederà in tempi brevi, ma forse dalla prossima stagione si parlerà di Palermo in mano ad un nuovo proprietario. Per portare l'Europa League e tifosi dall'estero...