IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE

10.05.2016 00:00 di Nino Garramone  articolo letto 527 volte
© foto di Federico Gaetano
IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE

“Fai quello che puoi, con quello che hai, nel posto in cui sei". A pronunciare queste parole fu il politico americano Theodore Roosevelt, a rispettarle invece ci pensa Davide Ballardini. Il tecnico rosanero però, vuole addirittura andare oltre, fin dove nessuno credeva si potesse più arrivare. La salvezza. Effettivamente però è a questo che ci ha abituati il mister: poche parole, tanto lavoro, molti fatti. Per lui parlano i numeri. 1,6 punti di media a partita, con 8 punti nelle ultime cinque. Mica male poi, se si pensa che l'ultima vittoria risaliva al 24 gennaio, e che, prima del suo ritorno, erano stati totalizzati soltanto 7 punti in tredici gare. Da quel 12 aprile tutto è cambiato, ora la permanenza in A passa dal Barbera. Altro che esonero insomma, anzi Zamparini ha preferito correre ai ripari, con un contratto che legherà l'ex Lazio al Palermo fino a giugno 2017. Tornando a Roosevelt poi, Ballardini ha letteralmente fatto più del possibile con ciò che si aveva, e con una squadra che non aveva costruito lui. Prima di pensare al mercato però, toccherà vincere col Verona, per regalare a questa piazza un'altra stagione tra le grandi, dove merita di stare. Ed allora sotto verso l'ultima finale, con la solita umiltà che negli anni ha contraddistinto il tecnico romagnolo, anche perchè si sa, il meglio deve ancora venire.