MUCHAS GRACIAS ITALIA, CHE GARA! L'ISLANDA COME IL LEICESTER. I MIGLIORI ED I PEGGIORI DEGLI OTTAVI...

28.06.2016 00:00 di Marco Sgroi  articolo letto 321 volte
MUCHAS GRACIAS ITALIA, CHE GARA! L'ISLANDA COME IL LEICESTER. I MIGLIORI ED I PEGGIORI DEGLI OTTAVI...

Uno di quei pomeriggi che difficilmente terminano nel dimenticatoio. Uno di quei pomeriggi dove l'ansia si prende il controllo del tuo corpo, ma poi la gioia ti libera. E rimani senza voce, ma felice. Con un sorriso sulle labbra e con la consapevolezza di aver assistito ad un capolavoro. Perchè la vittoria di oggi dell'Italia è un capovaloro, di tattica e non solo. Un capolavoro perchè si partita sfavoriti, ma la consapevolezza di potercela fare esisteva ed era più forte di quanto si pensasse. Oggi, a Parigi, l'Italia ha fatto la Spagna, non che fare l'Italia sia una cosa da niente. Ma la superiorità e la qualità azzurra sembrava quella delle Furie Rosse di qualche anno fa. Quel 4-0 di Kiev è stato assorbito ed archiaviato, ed oggi vendicato. Tutti hanno detto che non si trattava di vendetta, ma sono sicuro che in cuor loro un pochino di senso di rivalsa adesso c'è. Tutti sopra le righe, nessuno ha sfigurato o è stato in ombra. Tutti, da gruppo solido, hanno dato il proprio contributo correndo per 94 minuti senza sosta, mordendo le caviglie agli avversari e facendo fare gli straordinari a De Gea. E' stata la partita della BBC, e non sono i più celebri Bale, Benzema e Cristiano Ronaldo. Bonucci una diga, Barzagli una certezza, Chiellini in versione goleador. Poi la solita Italia sprecona, che ci deve far soffrire fino alla fine. E poi un dejavù, rete di Pellè nel recupero a siglare il raddoppio. Come contro il Belgio, l'ariete mette la firma e manda l'Italia in paradiso. Bene così, una vittoria da cineteca. Da conservare nei cuori e nella mente. Per oggi, muchas gracias azzurri!

OTTAVI DI FINALI: ECCO I TOP E I FLOP

TOP 

ITALIA Impossibile non mettere gli azzurri. Dopo l'incredibile 2-0 di oggi sarebbe stato un crimine...

ISLANDA Sogno o son desto? L'Islanda come il Leicester. Una nazionale di esordenti che mette sotto scacco l'Inghilterra e si porta ai quarti alla prima apparizione negli Europei. Tifosi increidibili, squadra non eccelsa ma che corre a più non posso. Tutti che aiutano tutti, e il cinismo dei grandi. Un sogno...

PORTOGALLO Contro la Croazia i lusitani partivano sfavoriti. Ma il campo ribalta tutte le sentenze. E allora via ai quarti, contro tutti i pronostici...

FLOP

SPAGNA Finisce l'era del Tiki Taka, di un'idea di gioco che ormai hadei validi rimedi. Del Bosque, dopo il Mondiale, fallisce ancora. 

INGHILTERRA Con tutto il rispetto per l'Islanda, ma come una squadra come quella inglese come si fa ad uscire agli ottavi? Zero idee di gioco, tante individualità ma poca coralità. Confusione, disattenzioni e la frittata è fatta. Hodgson fa una figura pessima, ha tra le mani una delle squadre più forti di tutta Europa e cade miseramente. Brexit anche per la Nazionale dei Tre Leoni...

CROAZIA Essendo nella parte sinistra, e più abbordabile, del tabellone, tutti si aspettavano che i croati arrivassero dritti dritti in finale. Visto anche lo spessore tecnico. La vittoria contro la Spagna un fuoco di paglia.