PALERMO, POCHE CERTEZZE. TRAPANI, COMPLIMENTI LO STESSO. E OGGI VIA AGLI EUROPEI

10.06.2016 00:00 di Marco Sgroi  articolo letto 467 volte
PALERMO, POCHE CERTEZZE. TRAPANI, COMPLIMENTI LO STESSO. E OGGI VIA AGLI EUROPEI

Il Palermo non inizia certo questa sessione di mercato all'insegna delle certezze. O almeno, ci sono ma solo per quanto riguarda le uscite. Le entrate sono ancora un grande rebus. M, per fortuna, ancora di tempo ce n'è abbastanza. Ma guai a svegliarsi in ritardo. Di certo, ricapitalondo, c'è il ritorno di Rino Foschi sulla poltrona da direttore sportivo. Navigato, esperto, Foschi conosce bene Palermo, la piazza, l'ambiente. Sa cosa serve, sa come bisogna agire. Di certo, continuando, ci sono le partenze di Vazquez, che si unisce la club dei partenti formato da Sorrentino e Maresca. Ancora non sicuro, ma poco ci manca, l'addio di Lazaar. Le offerte ci sono, la possibilità di una plusvalenza anche. Due indizi non fanno una prova. Sarà l'anno di Pezzella. E vicino all'addio c'è anche Gonzalez. Le sue parole, ieri, sono state abbastanze chiare. Alla prima offerta seria e corposa, questo si è capito, il costaricense è pronto a fare le valigie e lasciare Palermo. Non sarebbe una cessione da poco, ma non si possono trattenere giocatori scontenti. Del resto Palermo è solo un trampolino di lancio (lo dico con ironia). Sul fronte entrate regna tanta confusione. Ciano, Renzetti, Ragusa, Ricci o Di Francesco non fomentano le piazze. Benissimo il ritorno di Embalo. Valdifiori molto difficile. Rosales la solita scommessa. Stessa storia, insomma. Nomi non altisonanti, si spera in qualche improvvisa esplosione di uno di questi ragazzi...

Trapani, un sogno che si infrange sul più bello. Non salire in questo modo fa ancora più male. Onore e merito comunque alla squadra granata. Cuore, coraggio, cattiveria agonistica, limiti quasi sempre superati e tanta lucidità. Il Trapani meritava la promozione, anche se il Pescara non meritava di restare in Serie B. Cosmii piange, un pianto che commuove tutti, anche chi è davanti alla tv. Ma il tecnico ha fatto un lavoro quasi perfetto. Complimenti a tutta la società Trapani: solida, serena, mai sopra le righe, molto silenzio e tanto lavoro. Davvero un applauso forte a presidenza ed al ds Faggiano. E poi i tifosi, bell'applauso. Bravi tutti. E complimenti anche al Pescara, Oddo ha dimostrato di saperci fare.

Non ci credo...oggi partono gli Europei. Sembravano lontani, ed invece mancano pochissime ore! Parte la Francia, ma sono sicuro di ridurmi a vedere tutti i match. Come è giusto che sia. Ci sarà da divertirsi, almeno si spera. L'Italia parte da outsider, meglio. I miracoli, quest'anno più che mai, sono possibili...