IL NATALE IN CASA ROSANERO

Breve analisi di alcune componenenti antropologiche del Natale: armonia, condivisione, gioia. Viste in casa rosanero. Un augurio in vista delle festività cristiane.
24.12.2014 00:23 di Giovanni Chifari   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
IL NATALE IN CASA ROSANERO

Lo spirito del Natale in casa rosanero quest’anno si colora di tinte particolari. Si tratta di un tempo più caldo, non solo per il clima, quasi estivo, almeno al mattino, che si respira nel capoluogo palermitano, ma anche per le relazioni umane all’interno della società. Niente tensioni e niente attriti. Tutti d’amore e d’accordo. Un mister che arriva al Natale ed è già notizia, un Presidente sereno e disteso, un DS che giura fedeltà ai programmi societari, una squadra che va a gonfie vele, insomma davvero un tempo che non si vedeva da anni. Un’armonia che fa bene a tutto l’ambiente, e che va interpretata come condizione necessaria per lavorare bene e continuare a stupire. Un feeling che si respira anche dentro la squadra, luogo di una sana osmosi tra saggezza ed esperienza dei veterani, talento ed ambizione dei fenomeni, freschezza e entusiasmo dei giovani talenti. Merito di un Presidente che ha avuto fiducia e di un direttore d’orchestra, il Mister, che ci ha saputo fare. Anche sul campo è presente lo spirito del Natale. Parola chiave: condivisione. Chi ha più esperienza, infatti, da sicurezza, da i tempi di gioco, offre un esempio di dedizione, impegno e fatica e mostra una maturità nel saper leggere le fasi del gioco e dunque il tempo dell’inserimento. Chi conosce le qualità dei calciatori potrà facilmente individuare il profilo dei quattro veterani sul campo di cui si sta parlando. Mi sembra sia doveroso rendere omaggio a loro. Poi ci sono i fenomeni che giocano davanti e che tutti ci invidiano. Ma anche loro sono tali perché c’è una squadra che li sorregge. Spirito di condivisione dunque.

Il Natale è anche gioia e di gioia c’è n’è stata tanta quest’anno. Dai record della B all’exploit inatteso in A. Si questa scia anche l’augurio per il nuovo anno. Per il Palermo il tempo delle conferme e della stabilità.