Palermo: a San Siro l'impresa che abbatte lo scetticismo

03.11.2014 23:30 di Redazione Palermo   Vedi letture
© foto di Alberto Lingria/Photoviews
Palermo: a San Siro l'impresa che abbatte lo scetticismo
Lo stupore, la gioia, l’entusiasmo negli occhi dei tifosi del Palermo dopo il triplice fischio finale dell’arbitro Andrea Gervasoni , sono forse le immagini più inaspettate della partita tra Milan e Palermo giocata a San Siro ieri sera. Immagini sorprendenti soprattutto per quei tifosi che, guardando la partita in tv da casa, prima del fischio di inizio non avrebbero scommesso nemmeno un centesimo sulla vittoria del “loro” Palermo. E’ vero l’avversario era uno di quelli tosti e difficili da affrontare ma il calcio a volte è come un sogno in cui nulla è impossibile, nemmeno l’impresa più ardua, e questo il Palermo lo ha dimostrato sul campo. L’atteggiamento scettico di alcuni tifosi palermitani può essere certamente giustificato per un inizio di stagione, da parte del Palermo, non esaltante e avaro di emozioni e gioie. Tuttavia le critiche nei confronti di questa squadra, che solo qualche mese fa tutti elogiavano per aver dominato il faticoso campionato di Serie B vincendolo con largo anticipo, sono apparse eccessivamente pesanti. Prima ancora dell’inizio del campionato di Serie A 2014/2015 si parlava di squadra mediocre priva di qualità, tecnica e solidità nei reparti. Questo scetticismo non era del tutto scomparso anche dopo le due importanti vittorie contro Cesena e Chievo, escludendo il passo falso commesso contro la Juventus a Torino. Malgrado tutto la grande vittoria contro il Milan di ieri sera sembra, almeno apparentemente, aver annullato tutto ciò e ribaltato ogni prospettiva futura; forse anche l’allenatore Beppe Iachini dopo questa impresa si sarà ricreduto, dato che fino a due settimane fa aveva dichiarato che la sua squadra non poteva competere con le cosiddette “grandi” del campionato.                                                                                                   Gianluca La Mattina