ESCLUSIVA PALERMO24 - MOGGI: "Palermo, se vai in campo come domenica non partire per Torino. La Marsa il 21 marzo? Impossibile mancare..."

 di Andrea Caruso  articolo letto 378 volte
© foto di Stefano Porta/PhotoViews
ESCLUSIVA PALERMO24 - MOGGI: "Palermo, se vai in campo come domenica non partire per Torino. La Marsa il 21 marzo? Impossibile mancare..."

“Se il Palermo dovesse giocare come ha fatto in casa contro l’Atalanta potrebbe anche evitare di partire. Se invece l’approccio sarà come quello di Napoli allora potrà quantomeno mettere in difficoltà la Juventus”. Chiaro e conciso. Luciano Moggi è sempre lo stesso. In attesa di vedere l’ex dirigente della Juventus sbarcare a Palermo il 21 marzo in occasione de La Marsa Football Conference (tutti i dettagli QUI), in esclusiva ai microfoni di Palermo24.net l’ex manager calcistico italiano ha parlato della prossima sfida dei rosanero contro i bianconeri.

La situazione del Palermo è sempre più compromessa. Le responsabilità sono soltanto del presidente Zamparini? “Sicuramente – dice Moggi -  quando si cambiano cinque-sei allenatori a stagione non si può certo parlare di ‘progetto’. Non mi sento di dire che le colpe siano soltanto di Zamparini, però è chiaro che qualcosa non funziona da tempo. La situazione è davvero compromessa. Contro la Juve sarà una partita davvero difficile ed è chiaro che i punti salvezza il Palermo non può pensare di conquistarli contro le grandi”.

Eppure anche quest’anno l’imprenditore friulano sembrerebbe averci visto bene portando in Sicilia Ilija Nestorovski.
“E’ uno di quegli attaccanti che mi ha sorpreso tantissimo. L’avevo già visto in azione nel match giocato contro l’Italia. Ha un grande fiuto del gol e ha tutti i numeri per diventare un buon giocatore. Al momento, però, non mi sento di dire che sia già pronto per una grande squadra. Magari per una squadra mediocre, ma non per un top club”.

A Palermo intanto cresce l’attesa per la Conferenza che si svolgerà il 21 marzo a La Marsa. Fra i tanti ospiti illustri spicca anche il suo nome.
"Per me è un piacere venire a Palermo. Ricordo che quando venivo in Sicilia in occasione di Palermo-Juventus, la gente ci riservava sempre una grande accoglienza. Stiamo parlando di una città che vive di calcio e pensare che diversi anni fa il club rosanero metteva sempre in difficoltà la Juventus. Sarà una giornata stupenda, all’insegna del calcio. Impossibile mancare”.