Il ritorno di Stellone coincide col ritorno alla vittoria

08.10.2018 14:08 di Antonino Terruso  articolo letto 43 volte
Ilija Nestorovski
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ilija Nestorovski

Il ritorno di Roberto Stellone sulla panchina del Palermo coincide col ritorno alla vittoria della squadra rosanero. Rispetto alla sconfitta sul campo del Brescia, i tifosi rosanero hanno visto un approccio totalmente diverso alla gara contro il Crotone. I primi 25 minuti di gioco espresso dai rosanero hanno dimostrato che il Palermo può mettere alle corde l'avversario senza farlo rifiatare. La mentalità offensiva di Roberto Stellone fa si che i rosanero diventino più pericolosi nella metà campo avversaria, con molti interpreti offensivi come Nestorovski, Puscas, Trajkovski col ruolo di punti di riferimento in avanti e con gli inserimenti senza palla di Haas e Murawski. Nella serata di ieri il Palermo non ha giocato la sua migliore partita in stagione, in alcuni momenti la squadra è calata lasciando troppo l'iniziativa agli avversari, ma sicuramente questa è la strada giusta che il Palermo dovrà percorrere per centrare l'obiettivo sfumato la scorsa stagione. Le note positive di ieri sera, oltre il goal della vittoria da 3 punti di Ilja Nestorovski, sono sicuramente gli innesti subentrati dalla panchina che hanno portato in campo maggiore velocità e tanta determinazione. Il tecnico rosanero ha lanciato nella mischia Andrea Rispoli, Stefano Moreo e Cesar Falletti: 3 cambi che dimostrano ancora una volta la filosofia di gioco impressa nei pensieri dell'allenatore ex Frosinone, orientata all'attacco e ai fraseggi veloci per liberare l'uomo verso la porta. Dunque la squadra è riuscita ad ottenere una vittoria importantissima contro una diretta concorrente, riuscendo a dominare per alcuni momenti e al tempo stesso soffrire con pazienza per colpire nei minuti finali.