Italia, Mancini dopo il pareggio: "Non concretizziamo in zona da goal, serve maggiore cattiveria"

11.10.2018 11:00 di Antonino Terruso  articolo letto 36 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Italia, Mancini dopo il pareggio: "Non concretizziamo in zona da goal, serve maggiore cattiveria"

Dopo il pareggio ottenuto contro l'Ucraina davanti ai tifosi dello stadio Luigi Ferraris di Genova, il commissario tecnico della nazionale Italiana Roberto Mancini ha commentato  in conferenza stampa, l'ennesimo risultato poco convincente della propria squadra. Il vantaggio italiano firmato da Federico Bernardeschi al 55' minuto è stato raggiunto dal goal di Malinovskiy al 62', ha tolto ogni certezza a questa giovane nazionale azzurra. Ecco le parole raccolte dalla conferenza stampa di Mancini da Palermo24: "In alcuni momenti abbiamo concesso un po troppo all'Ucraina ma durante una partita è normale che ci siano dei cali fisici. Stasera era solo un'amichevole e per fortuna il goal del pareggio non pesa più di tanto; abbiamo retto bene il match per 55 minuti ma dopo i primi cambi le cose sono cambiate. Dopo il goal del pareggio la squadra si è allungata tanto per trovare il goal della vittoria e l'Ucraina cercava di ripartire in contropiede provando a metterci in difficoltà. Quando una squadra non vince i tifosi sono rammaricati; i fischi derivano dalla mancata vittoria, è chiaro che se avessimo vinto i fischi si sarebbero trasformati in applausi. Ci dispiace di averli delusi ma ci rifaremo nelle prossime gare".