Lecce-Palermo: 1-2 secondo tempo. Puscas regala ai rosanero i 3 punti

21.10.2018 21:48 di Antonino Terruso  articolo letto 118 volte
Ilija Nestorovski
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ilija Nestorovski

Termina per 2-1 il match tra Palermo e Lecce, i rosanero riescono ad acciuffare il goal della vittoria a pochi minuti dal 90'. Primo tempo chiuso in pareggio per gli uomini di Roberto Stellone in casa del Lecce per 1-1. I primi 45' minuti di gioco sono stati molto positivi e ben interpretati da tutta la squadra, caratterizzati da un'attenta difesa e un attacco frizzante. L'assetto offensivo della squadra rosanero ha costretto l'11 pugliese a difendersi con diversi giocatori dietro la linea del pallone ripartendo in contropiede quando possibile. Nei primi 25 minuti di gioco i rosanero sono stati pericolosi più volte: prima con Antonio Mazzotta arrivato due volte alla conclusione sul lato sinistro offensivo, sparando alto il pallone. Successivamente l'intesa fra Murawski e Falletti ha portato l'uruguaiano al cross in mezzo all'area allontanato dalla difesa pugliese in forte affanno. Il vantaggio rosanero è arrivato al minuto 29 con un grande tiro a giro di Nestorovski che è riuscito a sfruttare un rimpallo arrivato da un'azione offensiva di Moreo; inerme il portiere del Lecce Vigorito. Il pareggio dei padroni di casa arriva da un tiro al volo di Tabanelli al limite d'area di rigore dopo l'allontanamento del pallone della difesa rosanero. Molto bene i rosanero nei primi 25 minuti, poi il Lecce è venuto fuori riuscendo a pareggiare e ad impensierire Brignoli più volte. Match che si era messo in salita soprattutto nei secondi 45 minuti, ma i cambi di mister Stellone hanno fatto la differenza. Il tecnico ex Frosinone ha osato molto nella ripresa inserendo in campo Haitam Aleesami, Aleksandar Trajkovski e George Puscas schierando un Palermo orientato totalmente all'attacco. La squadra ha retto bene le sortite offensive dei pugliesi senza sbilanciarsi troppo in avanti, e l'inserimento di Puscas ha fatto la differenza: al minuto 85' il giocatore rumeno ha sferrato un destro potentissimo dopo un passaggio di Trajkovski capace di liberarlo al centro d'area di rigore battendo Vigorito e firmando il goal del raddoppio rosanero. Successivamente al goal del vantaggio il Lecce ha provato gli ultimi attacchi sbilanciandosi in avanti e rischiando al tempo stesso, in contropiede, di prendere ulteriori goal. Il Palermo dunque porta a casa 3 punti importantissimi ottenuti in trasferta su un campo ostico e dove tante squadre faranno fatica ad imporsi. Un esame di maturità superato quindi per i rosanero, visto che il Lecce fin qui è considerata una delle squadre rivelazioni avendo battuto lo scorso turno l'Hellas Verona e trovandosi in classifica a quota 12 punti.