VERSIONE MOBILE
 Lunedì 26 Gennaio 2015
PRIMO PIANO
SAMPDORIA-PALERMO 1-1: CHI, SECONDO VOI, È STATO IL MIGLIORE IN CAMPO DEI ROSANERO?
  
  
  
  
  

PRIMO PIANO

PAGLIARI: "Palermo, poca pazienza con Di Matteo"

04.04.2012 00:16 di Redazione Palermo24  articolo letto 514 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Giovani, italiani e di talento. Inevitabile che siano sulla bocca di tutti. Soprattutto Manolo Gabbiadini. Silvio Pagliari, agente Fifa, fa il punto della situazione sui suoi assistiti e - ai microfoni di TuttoMercatoWeb si pronuncia sul mercato che verrà. Del resto, mancano pochi mesi alla riapertura.

Pagliari, che forza il suo Gabbiadini.
"Manolo è cresciuto nell'Atalanta, la sua prima volta in panchina è stata con Delneri, poi Mutti lo ha fatto esordire in serie A. Da lì la cessione al Cittadella dove è maturato tanto e ora si gode la Dea".

Sirene delle grandi permettendo.
"Sta facendo bene ed è inevitabile che sia seguito dalle grandi".

Quindi la Juventus.
"Considero la squadra bianconera una delle grandi d'Italia, quindi...".

Domanda superflua, le altre grandi sono Milan ed Inter.
"Per me sono grandi piazze anche Napoli e Roma".

Alla Juventus è accostato anche Destro, mica male una coppia tutta italiana in avanti.
"È più facile vederli insieme in Nazionale (sorride, ndr)".

E ci dicono che gli stranieri sono più bravi.
"In Italia siamo esterofili, ma la tendenza sta cambiando. E cambierà ancora. Destro - ceduto forse erroneamente dall'Inter, che ha poi preso Coutinho -, Gabbiadini, Borini, Marilungo, El Shaarawy e Insigne. Loro sono il futuro dell'Italia".


Da un nerazzurro all'altro. Che peccato, per Marilungo.
"Guido ha cominciato la riabilitazione, ha tanta carica in corpo. Pensi che mi ha già chiesto informazioni sul prossimo calendario (sorride, ndr). Ha tantissima voglia di ricominciare, una carica, una grinta incredibile. Tornerà più forte di prima. In questi mesi ha dimostrato di valere un palcoscenico importante come quello nerazzurro, anche se l'anno scorso aveva stentato ad inserirei. Ma ha ripagato la fiducia del Presidente, che in lui ha creduto tanto. E il prossimo anno ricomincerà con più voglia di prima".

Ha ricominciato con tanta voglia anche Giorgi, dal Novara al Siena.
"Luigi è un giocatore che non si sente mai arrivato, ha voglia, qualità, tutto per far bene in serie A. La sua carriera non si fermerà in una squadra di provincia. Crescerà ancora, sicuro. Fermo restando che in bianconero sta bene".

Da un esterno all'altro, da Siena a Lecce. Cosa dice di Luca Di Matteo?
"Luca sta dimostrando di meritare la serie A. Il Palermo ha avuto poca pazienza, il ragazzo sta facendo vedere tante buone cose. Speriamo che il prossimo anno sia quello buono per il ritorno in rosanero. Da protagonista".

E Giandonato?
"Siamo soddisfatti, a Lecce sta facendo una buona esperienza che lo sta facendo crescere e maturare. E' giovane, ha qualità e sarà protagonista".

Spostiamoci a Brescia. Mica male Fausto Rossi.
"Fausto sta facendo bene, siamo contenti. Il prosismo anno la Juventus potrebbe inserirlo in qualche affare e far pesare fortemente il suo cartellino. Non è però escluso che Fausto resti a Brescia, dove tra l'altro si trova bene".

Nonostante la classifica del Vicenza, soddisfa anche Frison.
"Alberto per la serie B è un lusso, il prossimo anno giocherà in serie A. Se ne parla poco perché non milita nella massima serie, ma ci arriverà presto, dalla porta principale. Perché ha tante qualità".

Il futuro biancorosso si chiama Carlo Pinsoglio.
"Sì, in vista del prossimo mercato, con la cessione di Alberto, il Vicenza punterà su Carlo, che è un portiere dal sicuro avvenire".

Il Torino andrà in A, con Di Cesare.
"Sì, così finalmente Valerio potrà dimostrare a tutti che è un giocatore da serie A. Non capisco come mai uno come lui non abbia mai militato nella massima serie".


La prossima rivelazione della cantera di Silvio Pagliari?
"Alessandro Sbaffo dell'Ascoli. Sta facendo ottime cose con la casacca bianconera e il prossimo anno potrebbe tornare al Chievo. Ha mostrato qualità importanti, di categoria superiore. I veneti il prossimo anno potrebbero ritrovarsi un innesto di qualità a centrocampo".

La protagonista della prossima finestra di mercato?
"Non ho dubbi, l'Inter. Deve ringiovanire la rosa, fare tanti movimenti. Quindi direi che i protagonisti del prossimo mercato saranno proprio i nerazzurri".

Gabbiadini sulle orme di Milito?
"Prematuro parlarne, poi non dimentichiamo che l'Atalanta è una società importante. Non ha bisogno di vendere. Lo farebbe dinnanzi ad offerte importanti. Certo è che le tutte le big lo stanno seguendo".


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie
 

SAMPDORIA-PALERMO MATCH DAI DUE VOLTI. PROTAGONISTI SORRENTINO, VAZQUEZ E...IL GOL FANTASMA!

Così come nel match di andata anche oggi Sampdoria e Palermo si sono annullate. Una partita dai due volti, tra due squadre tra le più in forma di questo campionato. Il pareggio è forse il risultato più giusto. I doriani nel primo tempo sono stati incon...
Fiorentina-Palermo 4-3

LA GIORNATA ROSANERO, TRA MERCATO E SAMP: VICINO IL RINNOVO DI BARRETO, SALUTA NGOYI

È stata una sabato intenso quello rosanero. I giocatori hanno in mattinata sostenuto la rifinitura a porte chiuse. A ora di...

GUGLIELMO MICCICHÈ A P24.NET: "MUÑOZ HA DEI PROBLEMI DI NATURA TECNICA. VELAZQUEZ ERA STATO ADOCCHIATO DA ALTRI CLUB DI A, VITIELLO HA CONVINTO"

Alla vigilia del match che vedrà impegnati i rosa di Beppe Iachini allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova,...

TRA UMILTA' E SUPERBIA

Palermo umile o Palermo presuntuoso? Per il Presidente non ci sono dubbi, il Palermo visto a Firenze ha peccato di...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 Gennaio 2015.
 
Juventus 49
 
Roma 42
 
Lazio 34
 
Sampdoria 34
 
Napoli (-1) 33
 
Fiorentina 31
 
Genoa (-1) 28
 
Palermo 27
 
Inter 26
 
Milan 26
 
Torino 25
 
Sassuolo 25
 
Udinese (-1) 24
 
Hellas Verona 24
 
Atalanta 20
 
Empoli (-1) 19
 
Cagliari 19
 
Chievo Verona 18
 
Cesena 12
 
Parma 9*
Penalizzazioni
 
Parma -1

   Palermo24.net - supplemento alla testata giornalistica TuttoMercatoWeb.com Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.