15a giornata di campionato, ecco la TOP 11. Tra i tanti nomi, anche qualche rosanero

11.12.2018 07:26 di Francesco Tusa   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
15a giornata di campionato, ecco la TOP 11. Tra i tanti nomi, anche qualche rosanero

In un modulo super offensivo (3-1-3-3) fra i pali c’è Vigorito del Lecce che tiene a galla i suoi contro il Perugia, difesa con Marrone dell’Hellas Verona affiancato da Rajkovic del Palermo e Augello dello Spezia – entrambi in gol – mentre in mediana c’è un altro elemento dei liguri come Bartolomei. Reparto offensivo particolarmente affollato con Mancosu e Okereke esterni, Citro e un super Diamanti al centro, mentre come punta avanzata trova posto lo straordinario Donnarumma del Brescia, autore di una tripletta. Questo l’undici migliore dell’ultima giornata di Serie B: Vigorito (Lecce) - Senza dubbio il man of the match, il portiere del Lecce salva il risultato e grazie alle sue parate la formazione di Liverani strappa un punto. Miracoloso due volte su Melchiorri, mura anche Han nel finale. Augello (Spezia) – Pronti via e trova il vantaggio dopo appena quaranta secondi con un meraviglioso mancino al volo. Per il resto tiene a bada le sgroppate di un cliente difficile come Corsi. Marrone (Hellas Verona) - Prestazione granitica per il giocatore scuola Juve. Grinta da vendere e pulizia negli interventi.Rajkovic (Palermo) - Dopo l'Hellas Verona segna anche al Padova: giusto premio per un prova d'autorità sempre concentrato. Bartolomei (Spezia) – Prova senza grosse sbavature per la mezzala, utilissimo sia in attacco che in contenimento. E' suo il gol della tranquillità ad inizio ripresa, con un inserimento e un colpo di testa perfetti. Spalek (Brescia) – Fa letteralmente a fette la difesa granata con i suoi tagli tra le linee. Una spina nel gianco costante per gli avversari. Diamanti (Livorno) - Senza dubbio il migliore in campo. Campione sempreverde, la seconda perla vale da sola il prezzo del biglietto. Citro (Venezia) - Si trova al posto giusto nel momento giusto e con un tap-in facile regala 3 punti al Venezia. Cambia la partita, non solo per il gol ma perché dà vivacità e imprevedibilità alla manovra dei suoi. Okereke (Spezia) – Una spina costante nel fianco del Cosenza, che non lo ferma mai. Spettacolare il gol del 3-0 che chiude la gara. A. Donnarumma (Brescia) – Imprendibile per i difensori granata, realizza una tripletta che vale da sola il prezzo del biglietto. Semplicemente letale. Mancuso (Pescara) - Sigla il secondo gol nel finale e corona una prestazione positiva.